1522

La presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità ha istituito il numero di pubblica utilità d’aiuto alle donne vittime di violenza.
Nel 2007, in quest’ambito, il Dipartimento per le Pari Opportunità ha sottoscritto un protocollo d’intesa con la Provincia di Bari, in virtù del quale la Provincia ha aderito al progetto pilota denominato “Rete antiviolenza tra le città Urban Italia, realizzato da otto città italiane, alle quali successivamente hanno aderito altre diciassette città, realizzando reti locali di servizi volte a sviluppare azioni di contrasto alla violenza di genere. La Provincia con la sottoscrizione del suddetto protocollo si è impegnata a raggiungere gli obiettivi descritti nel piano operativo ed ad attuare le attività ivi delineate nonché a sostenere ed effettuare le azioni di monitoraggio e valutazione interna del progetto, al fine di permettere la messa a punto di un modello trasferibile ad altri contesti territoriali, individuando quale ente attuatore Giraffa Onlus, organismo specializzato. Detta  protocollo è stato rinnovato nel 2012. Con il rinnovo il servizio è stato esteso anche alle vittime di violenza di genere e stalking.
In virtù di detto progetto, le donne e tutte le Istituzioni si rivolgono all’associazione per la richiesta d’aiuto a fuori uscire dal circuito della violenza. Il servizio è garantito nelle giornate del lunedì, mercoledì, venerdì, con i seguenti orari:dalle ore 9,00 alle ore 13,00. Le operatrici adeguatamente formate, provvedono ad attivare i servizi presenti sul territorio (sociali, sanitari, di protezione).
Nell’ambito di questo servizio,  Giraffah !Onlus ha sottoscritto nell’anno 2008 un protocollo d’intesa con il Comitato Per le pari Opportunità – Ordine degli Avvocati di Bari, per la realizzazione di una rete di assistenza legale a favore delle donne vittime di violenza. In virtù di detto protocollo il Comitato per le Pari Opportunità e Giraffah! Onlus organizzano annualmente  corsi di formazione rivolti alle avvocate /i, forze dell’ordine, Magistrati, ecc, sulla tematica  della violenza di genere. Al termine del corso le avvocate/i possono iscriversi in un elenco che viene inviato all’associazione. Da detto elenco vengono individuate le avvocate per l’assistenza legale alle donne, attivando, in alcuni casi, il patrocinio a Spese dello Stato.

pdf_ico  Leggi il Protocollo d’intesa del 25.11.2008



CONDIVIDI