Progetti

Sperare

Ammettono di averne preso coscienza, mentre prima lo negavano: è il primo passo perché gli autori di violenze sessuali non tornino a commettere reati simili.
Questo importante risultato si deve a Sperare (Sperimentare Percorsi Esperienze Rivolte A Rimuovere Esclusione), il primo progetto rivolto alla comprensione dei motivi che spingono alcuni uomini, i cosiddetti “sex offenders”, a esercitare violenza contro le donne.
Sperare è una iniziativa finanziata dal ministero della Giustizia e realizzato da Giraffa Onlus in collaborazione con il PRAP (Provveditorato Regionale Amministrazione Penitenziaria), Penitenziario e Cssa (Centro di servizio sociale per adulti) nella Casa circondariale di Bari e ha visto il coinvolgimento, oltre che di operatrici, pedagoghi, psicologi e assistenti sociali,  agenti della Polizia penitenziaria e di otto detenuti per violenza sessuale, provenienti da tutta la Puglia.



CONDIVIDI