Rassegna stampa

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Pepe: “la Puglia e le istituzioni sostengono le donne con determinazione”

Il presidente del Consiglio, Pietro Pepe, interviene in occasione della giornata internazionale contro la violenza alle donne.

Il 25 novembre è la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, secondo quanto deciso dall’Onu.

Le donne di Puglia si incontreranno a Bari per discutere, confrontarsi e  per affermare le loro idee.

Ed è anche in questa occasione che vorrei esprime loro la mia vicinanza e partecipazione come cittadino ma soprattutto come uomo di Istituzione.

Sono fermamente convinto che i politici dovrebbero ascoltarle ed accettare i loro suggerimenti. Sono fermamente persuaso dell’importanza, da loro auspicata, circa l’applicazione della  tolleranza zero sulla violenza contro le donne. Non possiamo e non dobbiamo come uomini e come politici permettere che tale istanza sia portata avanti solo dalle donne ma deve trasformarsi in una sollecitazione della intera società italiana. Noi politici, dobbiamo interrogarci e farlo con passione, comprendere il perché, pur in presenza di leggi promulgate contro la violenza in molti Paesi europei, i dati del rapporto sugli effetti della loro applicazione  sono deludenti e rilevano la loro inadeguatezza non riuscendo a sradicare quella impunità di cui troppo spesso i violentatori  godono. Come Presidente del Consiglio regionale della Puglia sono particolarmente attento, alle nuove istanze che potranno giungermi dal mondo femminile affinché possa essere migliorato e modificato il nostro Statuto regionale a garanzia della corretta applicazione dei principi di parità. Nonostante tutta la retorica positiva circa l’equità di genere, molte donne ancora sono private dei loro diritti. È di pochi giorni fa il monito del Presidente Napolitano circa la scarsa rappresentanza femminile nel mondo della politica  e la forte discriminazione sul mercato di lavoro. Accolgo questo monito e vi esorto a non accontentarvi. Posso assicuravi che in Puglia le istituzioni pubbliche vi sostengono con convinzione e determinazione.



CONDIVIDI