Eventi

Apri gli occhi…una luce dietro l’angolo

Il giorno 5 Maggio alle ore 10 presso il Salone degli Affreschi, Palazzo Ateneo, la lista studentesca Studenti Indipendenti, della Facoltà di Scienze della Formazione, in collaborazione con l’Associazione Giraffa Onlus di Bari, presentano il seminario “Apri gli occhi…Una luce dietro l’angolo” per sensibilizzare la comunità Universitaria, con uno sguardo particolare agli studenti di tutta l’Università di Bari, sulla tratta degli esseri umani e per promuovere il numero verde Nazionale antitratta 800/290290. Saranno presenti all’evento il Prof. Marco Barbieri, Assessore Regionale al Lavoro, l’Avvocata Maria Pia Vigilante, Presidente dell’Associazione Giraffa Onlus, Amalia Manuti, Professoressa di Psicologia della Comunicazione, Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bari, la Psichiatra Tina Abbondanza e la Dott.ssa Francesca Romana Moscaggiuri, rappresentante dell’Associazione Studentesca Studenti Indipendenti.
La tratta di esseri umani è il mezzo con cui sempre più persone vengono schiavizzate. Riguarda tutti i continenti e quasi tutti i paesi del mondo. Con “tratta di esseri umani” si intende il trasferimento illecito di esseri umani, contro la loro volontà, con l’inganno e la promessa di un lavoro, da paesi poveri verso paesi più ricchi “La tratta di esseri umani non è solo  la prostituzione coatta. La tratta è lo spostamento di una persona contro la sua volontà dal luogo di origine ad un altro al fine di sfruttare il lavoro o il corpo, ecc. La tratta si nasconde nelle case dove donne addette al lavoro domestico e di cura sono sottoposte a vessazioni e ricatti. La tratta si nasconde nelle strade dove si è costretti a vendere il proprio corpo. E’ per questi motivi che la tratta di persone è una profonda violazione dei diritti umani.”
Ad illustrare la postazione regionale del  NUMERO VERDE NAZIONALE ANTITRATTA,  800/290290, sarà l’assessore Regionale al Lavoro, Prof. Marco Barbieri.
L’Avvocata Maria Pia Vigilante, Presidente dell’Associazione Giraffa Onlus, illustrerà il funzionamento del numero verde antitratta e si soffermerà sulla definizione di “tratta”.  La Dott.ssa Tina Abbondanza, Psichiatra dell’associazione, interverrà sui percorsi di fuoiuscita dalle organizzazioni criminali delle vittime e sulla presa in carico delle  stesse. A seguire verrà proiettato un cortometraggio realizzato dall’agenzia di comunicazione Proforma di Bari. Dopo la proiezione dello Spot interverrà la prof.ssa Amalia Manuti, la quale si soffermerà sull’ambiguità dei messaggi mediatici. L’incontro sarà coordinato dalla dott.ssa Francesca Romana Moscaggiuri, rappresentante della Facoltà di Scienze della Formazione per Studenti Indipendenti.
Per rendere più capillare l’azione di sensibilizzazione, contemporaneamente al seminario, in ogni facoltà dell’Università, saranno presenti due operatrici con addosso una maglietta riportante il titolo del seminario “Apri gli occhi…combatti la tratta  insieme a noi”. Le operatrici, oltre a fornire agli studenti informazioni sulla tratta,  inizieranno la distribuire delle prime scatole di fiammiferi realizzate dall’associazione Giraffa Onlus con su scritto il numero verde. Le scatole di fiammiferi rappresentano uno strumento  semplice ma – si spera – capace di accendere una speranza di libertà per le giovani donne ridotte in  schiavitù. Sulla confezione è riportato l’invito rivolto alle ragazze –ma anche a chi abbia altre occasioni per incontrarle e contattarle – a telefonare al numero verde. Una telefonata come primo passo per uscire dalla schiavitù, col supporto di operatrici con formazione specifica, fino alla protezione in case rifugio ed alla possibilità di trovare un inserimento nel mondo del lavoro.
L’iniziativa di sensibilizzazione e informazione è stata realizzata con il contributo per le attività culturali e sociali autogestite dagli studenti dell’Università degli Studi di Bari.

pdf_ico  Apri gli occhi_comunicato stampa

Guarda la gallery dell’evento



CONDIVIDI